Ultima modifica: 22 dicembre 2017

IL RUOLO DELLA SCUOLA PER LA CITTADINANZA ATTIVA E DEMOCRATICA

La vicenda di Arturo Puoti, il ragazzo aggredito e accoltellato da una baby gang mentre tranquillamente passeggiava per le strade di Napoli, ci lascia tutti commossi ed esterrefatti. Non solo perché Arturo è uno dei nostri studenti, nonché rappresentante della Consulta degli Studenti di Napoli per il Liceo Cuoco Campanella di Napoli ma, soprattutto, perché questa tragedia coinvolge dei ragazzi, tutti minorenni, che, alla loro età dovrebbero avere in comune sentimenti di entusiasmo, positività, altruismo, amore per la vita. Con la Consulta Provinciale degli Studenti, questo Ufficio Scolastico esprime solidarietà e vicinanza ad Arturo e alla sua famiglia, consapevole che la scuola tanto può fare per insegnare legalità, democrazia e convivenza civile.

Le migliaia di studenti presenti ogni anno alle manifestazioni per la legalità sono il simbolo della voglia di costruire un patto tra le istituzioni, le scuole ed il resto della società civile contro tutte le mafie e l’illegalità. È importante, quindi, che ognuno di noi si faccia carico del senso di responsabilità per intensificare sempre più la cultura della giustizia sociale e perché giovani e adulti possano unirsi per un costante impegno contro la violenza e la lotta alla criminalità organizzata.

IL DIRETTORE GENERALE

Luisa Franzese

Allegato:

Nota Direttore Generale e Comunicato Consulta Provinciale degli Studenti di Napoli